Grounding: il contatto con la terra che aiuta a ritrovare l’equilibrio

Grounding: il contatto con la terra che aiuta a ritrovare l’equilibrio

Grounding camminare a piedi nudi sulla terra
Passeggiare a piedi nudi sulla terra e sull’erba, sedersi e sdraiarsi per terra, toccare la terra con le mani e prendersi cura delle sue creature. Sono gesti così naturali che abbiamo perso l’abitudine di praticarli.
 
Abbiamo frapposto innumerevoli ostacoli fra noi e la natura che ci circonda e quando facciamo gesti simili li viviamo come occasioni speciali, relegati nell’una tantum.
 
Il grounding – che letteralmente significa radicamento, è un’opportunità nuova per chi ama la meditazione in mezzo alla natura o per chi semplicemente vuole riappropriarsi di un contatto innato con la terra.

Quali sono i benefici del grounding?

Risalgono agli anni Novanta i primi studi che hanno dimostrato con evidenze scientifiche i benefici del grounding. I riscontri iniziali sono legati ai nomi di Karol e Pawel Sokal in Polonia e Clint Ober negli Stati Uniti.
 
Un filone di cui si è interessato anche Deepak Chopra, uno dei massimi esperti mondiali in tema di equilibrio mente-corpo-spirito.
 
Dalle analisi condotte nel corso degli anni è emerso un corposo elenco di benefici:

  • miglioramento della circolazione sanguigna
  • riduzione dell’infiammazione muscolare
  • miglioramento del sonno
  • migliore gestione dello stress
  • riduzione del senso di affaticamento
  • diminuzione del senso ansia

 
Il corpo, a contatto diretto con la terra, si appropria della sua posizione nel mondo, impara a scaricare le tensioni e a beneficiare dell’energia che riceve. Per chi non ha mai camminato scalzo all’aperto può sembrare difficile da capire ma basta la prima esperienza per comprendere il valore rigenerante di un simile esercizio.
 
Nell’azienda Vestri, in Toscana, si promuovono percorsi di questo tipo, guidati da Manuela Vestri, istruttore di meditazione del suono primordiale dal 2008 e insegnante di yoga dal 2013, con titoli conseguiti presso il Chopra Center University Carlsbag, in California.
 
Le persone possono:

  • passeggiare in mezzo al verde della campagna, fra i vigneti, gli uliveti e nel bosco che circonda la proprietà
  • toccare la terra con le mani, sedersi e sdraiarsi sull’erba
  • dormire all’aperto
  • meditare sotto una quercia secolare
  • prendersi cura delle piante
  • toccare i semi

 
Ognuno può scegliere il percorso più congeniale, in base alla propensione personale. Un modo per scaricare tensioni certamente ma anche per iniziare a liberarsi di tossine e sostanze chimiche che si accumulano nell’organismo con l’inquinamento e l’alimentazione sbagliata.
 
Il grounding, associato alla meditazione, permette di raggiungere un pieno equilibrio corpo-mente-spirito.
 
Per info e prenotazioni scrivere a info@meditaction.eu

Manuela Chopra Center